Vetrina..
 
  Proposte bibliografiche
HOME
VETRINA
 
foto del cedac
   
 

YORK Alissa, La quarta moglie, Milano, Giunti Editore, 2008, p. 478

Utah, 1867: nel buio notturno della prateria americana, un piccolo drappello si avvicina a una fattoria isolata. Un uomo tarchiato monta un cavallo nero sulla cui sella biancheggia un animale; un secondo cavallo trasporta altre forme scure, a fianco trotta agile un indiano. Una ragazzetta con una massa di capelli neri e incolti li attende sulla soglia del fienile. Ai suoi piedi, gli uomini scaricano le carcasse di una splendida lupa bianca, un maschio e tre cuccioli: toccherà a lei, esperta impagliatrice e quarta moglie del mormone Erastus, ricreare la famiglia dei lupi per la galleria di trofei del marito cacciatore. Bizzarra, inquieta, isolata da tutti, ogni notte Dorrie sogna di essere un corvo che sorvola terribili scene di violenza e nei suoi incubi affiorano i brandelli di un segreto che soltanto l'indiano conosce. Intanto, rivalità e insolenze fra le mogli di Erastus e gli altri abitanti della fattoria avvelenano i pasti e turbano il sonno, mentre un lupo va in cerca del suo piccolo branco perduto. In un crescendo straordinario, le ossessioni di umani e animali si intrecciano fino al culmine in cui ciascuno troverà il suo destino. Ispirato al massacro di Mountain Meadows perpetrato nel 1857 dai Mormoni e dai loro alleati indiani, questo romanzo è un canto alla libertà che gli esseri viventi si ritagliano anche nei contesti più duri.